Largo Baracche vince il premio DOC/IT al Migliore Documentario italiano

Si è conclusa sabato 25 ottobre la 9^ edizione del Festival Internazionale del Cinema di Roma. Nel corso della cerimonia di chiusura, il documentario Largo Baracche di Gaetano Di Vaio si è aggiudicato il primo premio nella sezione Prospettive Italia.

Il premio DOC/IT al Migliore Documentario italiano è stato assegnato dalla giuria presieduta da Federico Schiavi (produttore) e composta da: Valeria Adilardi (produttrice), Mario Balsamo (regista), Ilaria De Laurentiis (montatrice) e Paolo Petrucci (regista e montatore).

Largo Baracche, diretto da Gaetano Di Vaio e prodotto da Minerva Film, Figli del Bronx, Eskimo e Rai Cinema, è il personale ed artistico viaggio di Gaetano Di Vaio all’interno dei Quartieri Spagnoli a Napoli. Un reticolo di vicoli, piazze, chiese barocche, ‘bassi’ prospicienti su Via Roma, il salotto della città. Eppure sono culturalmente lontani dal centro cittadino. Un universo chiuso nel quale i giovani conducono la propria esistenza alla continua ricerca di qualcosa che possa trasformare le loro vite. Vite che sembrano costellate dai rumori dei colpi di pistola che rimbombano nei loro ricordi e nelle memorie dei loro cari. Carmine, Giovanni e Mariano sono ragazzi cresciuti in questo tessuto sociale fatto di povertà e criminalità.