Fear and Desire

Il Gruppo Editoriale Minerva-RaroVideo è lieto di annunciare la prima uscita in Italia di due opere molto preziose del Maestro Stanley Kubrick che si consideravano perdute: Fear and Desire, di fatto il primo lungometraggio del regista, restaurato in HD da 35 mm dalla Library of Congress, in collaborazione con Kino Lorber; e Seafarers , cortometraggio documentario di Kubrick appena restaurato dal MoMA di New York.

L’operazione culturale è il primo frutto della joint-venture di RaroVideo con Kino Lorber, uno dei leader nella distribuzione del cinema indipendente, di qualità e di videoarte degli Stati Uniti.

A luglio è prevista un’uscita nelle sale cinematografiche e in home video, dvd e bluray nella collana RaroVideo.

FEAR AND DESIRE- Praticamente invisibile in fino alla prima cinematografica del 1953, è il primo ambizioso lungometraggio del leggendario regista Stanley Kubrick. Lavoro esistenzialista sulla tematica della guerra, Fear and Desire può essere considerato il primo capitolo ideale di un percorso del regista poi proseguito e approfondito con i più maturi Orizzonti di gloria (1957) e Full Metal Jacket (1987). Il film segue le vicende di una squadra di soldati precipitata per errore dietro le linee nemiche, che deve riuscire a raggiungere lo schieramento di appartenenza per trarsi in salvo. I soldati, durante il tragitto, incontrano una ragazza di campagna (Virginia Leith), la catturano, la legano ad un albero, e uno di loro mentalmente squilibrato (il futuro regista Paul Mazursky) la sevizia. Prima di riuscire a fuggire, i soldati determinano la posizione di una base nemica ed elaborano un piano per assassinare il suo comandante.

SEAFARERS è il terzo cortometraggio documentario girato da Kubrick nel 1953 per la Seafarers International Union. Il film fu girato a colori, sotto la supervisione della congregazione commissionante. Per descrivere la vita e le abitudini degli uomini di mare, nella scena della caffetteria Kubrick sceglie di utilizzare una lunghissima carrellata, tecnica che utilizzerà spesso nei suoi lavori posteriori. Il film, rimasto a lungo sconosciuto, è stato riscoperto nel 1973 dallo studioso e regista Frank P. Tomasulo, che ne ha realizzato una copia in 16 mm e l’ha depositata nella collezione permanente della Library of Congress' Motion Picture Division. Il film è stato poi pubblicato in DVD nel 2008, con il commento audio dei registi Roger Avary e Keith Gordon, e con un'intervista di una delle figlie di Kubrick. La versione restaurata dal MOMA e da Kino Lorber, è disponibile come extra nell’accuratissima edizione in dvd uscita per le edizioni Kino Lorber in America, e in anteprima ed esclusiva assoluta europea per RaroVideo.